Omelie di Don Marco

youtube di don Marco

Omelie di don Alessandro

youtube di don Alessandro

Spreaker di don Alessandro

Link esterni

Il convento delle suore

Il convento delle suore di Santa Giovanna Antida – Via Costituente

Una presenza costante nella vita parrocchiale borgarese è quella delle suore della Carità di Santa Giovanna Antida, ordine fondato in Francia nel 1799. La comunità borgarese delle suore abita nel castello di Borgaro, al fondo di Via Costituente, l’asse principale del centro storico cittadino. Il castello Borgaro ha origine medievale: per motivi di difesa, sorse lontano dall’antico centro cittadino (inizialmente collocato sulla strada di Lanzo, attuale Via Lanzo/Strada dell’Aeroporto) ed era circondato da un fossato. La sua rassicurante presenza spinse la popolazione borgarese a ricollocare il proprio villaggio a ridosso di questo edificio, fondando così il primo nucleo dell’attuale centro storico.

L’edificio medievale è del tutto scomparso: nel Settecento il feudo di Borgaro passò alla famiglia dei conti Birago, che assunsero la denominazione di Birago di Borgaro e resero il castello la propria residenza. I vari conti, in particolare l’architetto Ignazio Mario Camillo Renato Birago (1721-1783), modificarono la foggia del castello: la cappella della Madonna degli Angeli (di cui si ignora l’esatta collocazione) fu demolita e sostituita da una nuova cappella della Deposizione, eretta a ridosso del castello, inglobando un’antica torre che legava probabilmente il castello medievale alle mura cittadine. Il giardino venne allestito con un disegno all’italiana, che comprendeva anche una peschiera.

Tuttavia, anche la foggia settecentesca è oggi in gran parte irriconoscibile: l’ultimo conte Birago vendette il castello a un avvocato borghese e questi lo rivendette nel 1895 alle suore, che lo trasformarono in convento. La nuova destinazione d’uso deturpò irrimediabilmente la residenza nobiliare: in particolare, la facciata ovest della villa adorna di colonne venne demolita per far posto alla cappella di Maria Vergine Consolata e San Giuseppe, opera dell’architetto Alberto Bellia. Si tratta di una chiesa a navata unica, con il presbiterio riccamente rivestito di marmi, con un crocifisso di legno e metallo e un affresco dell’annunciazione dai colori tenui tipica dello stile liberty del periodo, ma dalle forme e prospettive classiche e tradizionali, come probabilmente richiesto dalle committenti. Altre modifiche interessarono la villa che venne riadattata per ospitare le celle delle religiose, e le strutture di servizio nel parco, che oggi ospitano un asilo infantile e la Comunità Cenacolo.

Dell’antico castello, rimane di interesse uno splendido stemma della famiglia Birago conservato in una sala al primo piano del palazzo, oggi impiegata come cappella secondaria, a cui si accede dal lato destro del corridoio che dà accesso alla chiesa principale. Inoltre, non va dimenticato che il complesso ospita la cella e la sepoltura della beata suor Nemesia Valle (1847-1916), a Borgaro dal 1903: per la sua attività in favore delle novizie, è stata dichiarata beata il 25 aprile 2004 da papa san Giovanni Paolo II.

Articoli recenti

Archivio articoli

Iscrizione catechismo 2023-2024

Prossimi eventi

Apr
21
Dom
2024
18:00 Messa festiva serale
Messa festiva serale
Apr 21@18:00–19:00
DAL 19 GIUGNO MESSA SOSPESA FINO AL 28 AGOSTO
Apr
22
Lun
2024
07:00 Messa nella cappella
Messa nella cappella
Apr 22@07:00–07:45
Messa nella cappella
20:30 Preghiera Comunitaria
Preghiera Comunitaria
Apr 22@20:30–21:30
Preghiera Comunitaria
Preghiera Comunitaria con il gruppo Magnificat
Apr
23
Mar
2024
08:15 Messa nella cappella
Messa nella cappella
Apr 23@08:15–09:00
Messa nella cappella 
Apr
24
Mer
2024
08:15 Messa nella cappella
Messa nella cappella
Apr 24@08:15–09:00
Messa nella cappella 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi